02/12/2018
~0.1m

"Cuore nero" presentazione nuova borsa in edizione limitata !

Borsa disegnata dal designer italiano Ivan Venerucci Edizione limitata non in vendita nei negozi! Vendita esclusiva su Zazzle!

Presentazione esclusiva di questa meravigliosa borsa disegnata dal designer italiano Ivan Venerucci.
Design unico, nuova moda italiana 2019!
Articolo non in vendita nei negozi ma esclusivamente online all'interno del sito del produttore il cui link è presente nella descrizione!

02/12/2018
~0.1m

Contronatura - stagione teatrale di Zola Predosa (Bologna)


spazio binario

Auditorium Spazio Binario di Zola Predosa

presso il Palazzo Comunale,

Piazza della Repubblica 1, Zola Predosa (Bologna)

 

CONTRONATURA 2018/2019

 

APRITE APRITE

 

Stagione 2018 /2019–17° edizione

a cura di Cantharide

 

gennaio-maggio 2019

 

Domenica 2 dicembre 2018 ore 17.00 a Zola Predosa con una festa di inaugurazione presso lo Spazio Binario, (Piazza della Repubblica, 1) si apre la 17° edizione di Contronatura, la rassegna teatrale a cura dell’Associazione Culturale Cantharide. Musica dal vivo e parole – brindisi di apertura, di e con Cantharide-Gruppo Orfeo e tanti artisti ospiti. La rassegna ha il patrocino del Comune di Zola Predosa e della Regione Emilia Romagna (LR 13/99).

 

La nuova edizione, dal titolo Aprite Aprite, è dedicata agli attori e alla drammaturgia contemporanea. Il teatro – scrive la direttrice artistica Elena Galeotti- sarà abitato da artisti straordinari, stimati e più volte premiati dalla scena nazionale e internazionale”. E prosegue “Nel nostro teatro l’attore è al centro, il cuore pulsante della scena. Ci interessano in particolare gli attori capaci di trasformare le difficoltà in momenti di forza, di aprire il lavoro alla sorpresa. Noi amiamo gli attori e quando arriva l’imprevisto e scatta l’improvviso può accadere che il teatro ti inebri di un profumo indimenticabile, come quando un portone si apre su un giardino di rose in fiore. Questo pensiero non ci abbandona mai, quando lavoriamo alle nostre produzioni, quando ospitiamo i colleghi, quando ci dedichiamo alla formazione. In un mondo invaso da schermi piatti e sigillati, l’attore sposta lo spettatore, lo porta con sé, lontano; in un mondo altro”.

 

Si entra nel vivo della stagione sabato 12 gennaio (ore 20.00) con il Custode di Harold Pinter, nella versione di Francesco Pennacchia, regista e interprete insieme a Luca Stetur e Gianluca Balducci. Il Custode racconta di gente qualunque che vive, o piuttosto, sopravvive, tra rottami e illusioni. Nel chiuso di un tugurio pieno di cianfrusaglie, spifferi e infiltrazioni d’acqua piovana, un vecchio clochard trova riparo grazie a un giovane uomo, psicolabile, che abita lì. Un altro uomo, il proprietario, va e viene. Le pareti, come grandi calamite che hanno attratto ferraglie dalle strade della città, disegnano lo spazio in cui si ritrovano i tre. Si ha l’impressione di trovarsi in una zona franca, al riparo dalle regole spietate e selvagge della società, ma in questo microcosmo si riproducono gli stessi rapporti violenti che scandiscono la vita nel mondo esterno.

 

Sabato 19 gennaio (ore 20.00) Alberto Astorri e Paola Tintinelli sono in scena con Follìar, da loro diretto e interpretato. Due clown di beckettiana memoria – uno zio cieco e un cugino matto – si confrontano sul fallimento dell’arte e sulla sua inutilità rispetto alle vicende del mondo: alle prese con una mosca nella loro stanza-bunker, sono persi e soli, come nella notte dei tempi, ai confini di una galassia. Una finestrella è l’unico loro rapporto con il fuori, con “la grande opera” del mondo, narrata in visioni di desolata e struggente bellezza.

 

Sabato 2 marzo (ore 20.00) protagonista è il mondo dei fumetti di Maicol&Mirco, messo in scena dalla Compagnia Teatro Rebis in Il Papà Di Dio, liberamente ispirato all’omonimo romanzo, con Meri Bracalente, Andrea Filipponi, Sergio Licatalosi, Fermando Micucci, musiche di Lili Refrain scrittura scenica e regia di Andrea Fazzini. Il Papà di Dio accoglie le tematiche chiave degli autori – la solitudine, la morte, la relazione con l’altro e col divino, l’esistenza e la desistenza –, rielaborate dalla compagnia di Macerata con uno stile minimale. Scene irriverenti si alternano a momenti lirici, carichi d’astrazione linguistica e filosofica. Così nelle note del regista: Il Papà di Dio ha un diavolo per capello: suo figlio è irrecuperabile. Non ne combina mai una giusta. Non a caso suo figlio ha voluto creare il suo Universo senza prima studiare! Risultato un Universo dove si soffre, ci si ammala e si muore, si lavora e si suda. Un Universo tutto sbagliato, non come quello del Papà di Dio….dove non esiste morte, dolore né fame! Riuscirà Dio a farsi accettare da suo Papà? E suo Papà riuscirà a comprendere e capire il nostro povero Dio?”

 

Dal fumetto alla poesia venerdì 8 marzo (ore 20.00) con Emily Il Giardino Nella Mente di e con Isadora Angelini e con Luca Serrani. All'età di quarant'anni Emily tolse il proprio corpo dal mondo chiudendosi definitivamente in casa. La sua scrivania divenne telescopio e microscopio da cui osservava orizzonti lontani e le sfaccettature dell'animo umano. Lavorò incessantemente alla sua opera poetica, che tuttavia scelse di non pubblicare in vita. Alla sua morte, la sorella trovò un cassetto pieno di poesie, trascritte in piccoli fascicoli. Di lei rimangono anche le lettere con le quali intrattenne rapporti di cura, d’amore e di dialogo con il mondo. In mezzo alle sue carte, furono trovati 52 frammenti scritti su buste già usate. Queste buste di carta sembrano messaggi gettati ai venti del futuro, indirizzati a nessuno e a tutti contemporaneamente. Il testo dello spettacolo è composto da frammenti di lettere e poesie della grande poetessa americana.

 

Sabato 16 marzo (ore 20.00) Contronatura, dopo l’acclamato La vita ha un dente d’oro dello scorso anno, presenta Gingin (di cosa si parla quando si parla), un altro tassello de La trilogia del tavolino della regista e drammaturga Rita Frongia. Gingin (di cosa si parla quando si parla) è una commedia con dramma in penombra interpretata da Angela Antonini e Meri Bracalente. Due sorelle parlano di cinema, politica, della loro madre, delle storie da bambine e la loro chiacchiera è scossa da rivelazioni involontarie, da attriti imprevisti. La trilogia del tavolino porta in scena tre storie differenti, in cui la comicità è maestra, con sostanziali elementi in comune: due attori e un tavolino; il comico; un copione che istiga all’improvvisazione; un cadavere; luci discrete, musiche assenti, la regia vorrebbe sparire. Creazioni all’impronta di tre differenti ritmi. Gli attori, seduti a un tavolino, tentano di sconfiggere la morte.

 

La serata di sabato 6 aprile (ore 20.00) è dedicata al teatro di ricerca, grazie allo spettacolo L’Orco di e con Maurizio Bercini, autore di tanti fortunati spettacoli per l’infanzia e ora ideatore con Marina Allegri di una pièce che adatta gli stilemi della propria ricerca artistica in ambito teatrale a riflessioni più profonde e adatte a un pubblico adulto. Allievo di Otello Sarzi, Bercini è stato tra i fondatori del Teatro delle Briciole di Parma e suo direttore artistico fino al 2001. Innovatore del teatro di figura, mette al centro della ricerca artistica la forza metaforica degli oggetti. Tra le idee guida su cui si costruisce il suo teatro è lo studio dello spazio scenico e la relazione con il pubblico, l’infanzia come luogo dell’esperienza umana, il rapporto con la danza e con la musica, con le lingue e i dialetti, la riscrittura in chiave inconsueta e“popolare” di grandi testi della civiltà occidentale e del fiabesco. L’Orco è, infatti, un omaggio a una figura dominante il mito e la leggenda e che nella fiaba diventa simbolo di tutte le paure dell’ascoltatore e dello spettatore.

 

Il Gruppo Orfeo-Cantharide firma il progetto Orpheus Attack. Nato a partire dalla realizzazione di A mio fratello il regno a me lasciate il canto-ombre Orfeo sul binomio Orfeo-Euridice, Orpheus Attack si concentra sulla tensione per l’innato sentimento di immortalità dei giovani per poi confrontarsi con la fragilità di chi li dirige, il passato, il tempo che passa, il mutare delle forme e della presenza scenica. Temi, quindi, al centro dei due spettacoli, Mariachi e Gola, che il Gruppo propone rispettivamente il 13 e il 27 aprile.

 

Gola di Elena Galeotti, con Ilaria Debbi, Riccardo Marchi, Anteo Ortu, scene di Anteo Ortu, regia di Elena Galeotti, (studio per piccolo gruppo di peccatori), presentato nella scorsa edizione e in replica sabato 27 aprile ore 20.00, mette in scena una situazione tipicamente Carveriana: tre giovani innamorati della vita, ma confusi dalla miseria e dall’ipocrisia galoppante, che evitano a colpi di droghe e alcol, confessano la loro determinazione ad andare fino in fondo perché il vuoto intorno rimbomba e l’unica possibilità è amare e stordirsi; vivere fa troppo gola.

 

Con Mariachi (sabato 13 aprile ore 20.00) si chiude il progetto iniziato con lo spettacolo Gola. In scena Ilaria Debbi, Riccardo Marchi, Anteo Ortu, diretti da Elena Galeotti, spettacolo prodotto da Cantharide con il contributo di Comune di Zola Predosa e Regione Emilia Romagna.

I tre amici, incontrati in Gola, si ritrovano in un luogo desertico, sanno di non avere scampo e giocano, rischiano tentando di superare delle prove utili ad aggredire l’inevitabile. I giochi di parole si alternano ai movimenti, si mettono in difficoltà. Le risate nascondono le ombre. Si raccontano i loro sogni infranti. Per salvarsi da un mondo saturo di egoismo, intolleranza e indifferenza, ritrovano nel deserto il piacere e il gusto di sentirsi liberi. Il deserto diventerà così luogo ideale, intriso di atmosfere comiche, violente, irreali e paradossali; a metà tra una pista da ballo a San Cristóbal de Las Casas e le terre di Arzach.

 

Il Gruppo Orfeo-Cantharide vede artisti provenienti da studi e interessi specifici differenti: pittura, musica, fotografia, teatro. Sin dall’inizio si sono unite le competenze in un percorso interdisciplinare che ha aperto tante strade da percorrere e approfondire sulla scena.

 

La stagione si arricchisce quest’anno di una SEZIONE DEDICATA ALLE FAMIGLIE, che prende il via domenica 9 dicembre alle 17.00 con Storia di una Bambina di e con Isadora Angelini e Luca Serrani, rielaborazione di celebri fiabe popolari di Raperonzolo e Prezzemolina (bambini dai 3 anni).

 

Domenica 10 marzo (ore 17.00) il sipario si apre su La pera non cade lontano dal pero, reading di e con Alessandra Frabetti. Attraverso un'esplorazione artistica del novecento, con l'aiuto di maestri dell'umorismo quali P.G. Wodehouse, Achille Campanile e Vàzquez Montalban, ma anche con il contributo non solo di campioni indiscussi dell'arte culinaria come Brillat-Savarin e Artusi, ma perfino di un teorico come Roland Barthes, si ironizza sul rapporto archetipico tra eros e piacere del gusto, tra amore e zoomorfismo. Musiche dal vivo del maestro Luigi Caselli (bambini dagli 11 anni).

Domenica 24 marzo (ore 17.00) Il tenace soldatino di stagno di e con Damiano Grasselli, una storia di disperato amore ispirata alla omonima fiaba di Andersen. Lo spettacolo racconta la storia di un soldatino di stagno senza una gamba innamorato di una bella ballerina di carta. Il soldato cerca di offrire alla ballerina il proprio amore, ma un orribile pupazzo si oppone al soldatino, che cade dalla finestra, attraversa la città viaggiando nelle acque sotterranee e infine viene inghiottito da un pesce. Eppure riesce a tornare dalla sua ballerina e sorriderle (bambini dai 3 anni).

 

Domenica 12 maggio (ore 17.00) La favola del mercante, lettura scenica di e con Elena Galeotti, Ilaria Debbi e  Stefano Vacchi. Ci sono tre sorelle, due cattive e furbette, una più giovane, molto bella e apparentemente ingenua, un po’ sbadata, non troppo perspicace. La mamma non c’è come nella favola di Cenerentola e il papà, come tanti papà, è costretto a partire per un lungo viaggio di lavoro lasciando alle sorelle tremendine la possibilità di sfogarsi su quella più fragile (bambini dai 3 anni).

 

Completa la rassegna l’interessante SEZIONE ART AND VIBES a cura di Riccardo Marchi e Anteo Ortu del Gruppo Orfeo, che apre le porte alla musica e all’arte figurativa, che tanto influenzano il lavoro di attori e drammaturghi. Art and Vibes vede la presenza di due gruppi musicali con sonorità jazz, rock’n’roll, country-blue-grass in concerto e contemporaneamente le mostre di giovani artisti italiani, che espongono le loro opere nel foyer del teatro.

 

Sabato 16 febbraio (ore 20.00) Riccardo Marchi, voce, Marco Paganucci al pianoforte e Federico Gueci al contrabbasso sono in scena con Incantori, progetto musicale dedicato ai cantautori della storia della musica italiana passando dalla Francia e dalla Spagna.

 

Sabato 23 febbraio (ore 20.00) per gli appassionati del rock 'n'roll delle radici, country e bluegrass una serata dal titolo Lovesick Duo con Paolo Roberto Pianezza; voce, chitarra e Lap Steel e Francesca Alinovi II; contrabbasso e voce.

 

 

INFO E CONTATTI: Tel. 340 2630871

info@spaziobinario.it/ www.spaziobinario.it

www.cantharide.it

Auditorium Spazio Binario su Facebook

BIGLIETTI - Intero: € 12.00

-Ridotto: € 8.00 Under 26 anni, over 65, soci Coop e Coop Alleanza 3.0, accompagnatori persone con disabilità, domenica pomeriggio.

Domenica pomeriggio biglietto bambini € 5,00

 

Spettacoli sabato sera ingresso gratuito per i minori accompagnati dai genitori e per i disabili.

 

ABBONAMENTI

5 SPETTACOLI = 50.00 €  INTERO  35.00 € RIDOTTO

8 SPETTACOLI = 80.00 € INTERO   60.00 € RIDOTTO

 

Ad ogni appuntamento aperitivo di cortesia con i vini del Vigneto Bagazzana Gaggioli

 

 

 


 

 


12/12/2018
~0.1m

RegalArte

Lo Studio d’Arte Bazzini15 presenta RegalArte, una mostra da visitare per un’opera da regalare.

RegalArte ospita artisti internazionali che potrete ammirare dal 12 al 15 dicembre dalle 15:30 alle 18:30.

Un’occasione per fare un regalo d’autore e dare un contributo importante all’Associazione Culturale SATOR.

Il pubblico potrà scegliere tra le xilografie di Ubaldo Monico, le potenti sculture di Andrea Oliva, i colorati mosaici di Maria Giassi, deliziose tempere di Alessandra Bisi, piccoli olii di André Evrard e Luigi Lomanto, magiche chine di István Ős-Nagy e Lucio Forte, matite sensuali di Pino Ponti, collages futuristi di Gelindo Furlan, sognanti acquerelli di Claudio Granaroli e Eugen Willi e le tecniche miste di Robert Carroll e Cristiano Ricci.

Vi aspettiamo in via Bazzini 15 a Milano (Metropolitana linea verde MM2 Piola) per condividere assieme il piacere per l’arte in tutte le sue forme.

14/12/2018
~0.1m

Piotta dal vivo a Firenze, venerdì 14 dicembre il nuovo album "Interno 7" al Flog

A poche settimane della pubblicazione del nuovo album "Interno 7", Piotta torna in concerto con la band. Il nuovo spettacolo, rinnovato nel sound e nella scaletta, prevede brani scelti tra le ultime hit, i grandi classici e brani rap cult degli esordi. Protagonisti in studio come dal vivo sono il pianoforte e le chitarre acustiche, unite a quegli elementi musicali urban da cui Piotta proviene, in un mix di melodia e rap che ha attraversato tutta la stesura dell'ultimo disco. In scaletta il nuovo singolo Solo per Noi, con le sue profonde riflessioni personali, la poesia di "Interno 7", il ricordo di Primo Brown dei Cor Veleno in "Un estate ed è finito" e "Di Noi". Nel concerto del musicista romano tutte le tracce del nuovo lavoro, ma, anche il meglio di vent'anni di successi tra rap, rock, cantautorato ed elettronica.

Le più recenti canzoni come “Domani è un altro giorno”, insieme a "7 Vizi Capitale, sigla internazionale della serie tv Suburra, in onda in 192 paesi, sono l'ultimo tassello del percorso musicale che Piotta rappresenta: evoluzione, contenuti, scelte anche difficili dettate dalla creatività senza cadere nella piattezza del già sentito. Uno spettacolo interamente suonato la sua band, che Piotta ha sviluppato negli ultimi anni dopo decine di concerti tra club e festival. Da pioniere del rap italiano alle ultime evoluzioni, l’elettronica torna in primo piano rispetto ai precedenti due tour, con l'ingresso del basso synth, delle tastiere, delle chitarre, nonché della batteria elettronica, unita a quella acustica. Una colonna sonora che attraversa il pubblico più giovane fino ai supporter della prima ora, in una fanbase eterogenea e transgenerazionale.

In oltre due ore di show ci sarà spazio per brani come “7 vizi Capitale” e “Piotta è morto”, "Vengo dal Colosseo" e “Sei meglio te”, ma anche canzoni degli esordi con i Colle der Fomento e Fritz Da Cat. Dagli Anni ‘90 fino ad oggi, Piotta ha saputo unire popolarità e successi di massa come “La Grande Onda”, “La Mossa del Giaguaro” o “Troppo Avanti”, a momenti più riflessivi e impegnati quali “Sempre là” e “A testa alta”.

Con lui sul palco la band composta da Claudio Cicchetti (batterie), Francesco Fioravanti (chitarre), Benjiamin Ventura (basso synth, tastiere) e Stefano Marvel Mex Tasciotti (cori, rap).

 

venerdì 14 dicembre

ore 22

Auditorium Flog

Via Michele Mercati, 24/B - Firenze

Ingresso 12

Infoline 055487145

15/12/2018
~0.1m

Milena Demartino presenta all'Emma's Secret Garden la nuova collezione Milady Artist Bags

Milano – Sabato 15 dicembre, dalle 10 alle 19, all’interno dello showroom Emma’s Secret Garden di via Monte Napoleone 20 sarà possibile ammirare in anteprima la nuova collezione Milady Artist Bags dell’artista contemporanea di pittura materica, stilista e designer Milena Demartino.

Di ritorno da due mostre prestigiose, la meneghina MiArs e Art Escape, andata in scena a Palazzo Zenobio a Venezia, Milena Demartino racconterà in esclusiva le ultime Milady Artist Bags, prodotte da Rosenberg Milano. «Un accessorio non è solo tendenza – spiega Milena Demartino – ma un modo per esprimere la propria vena artistica e scappare dalla crescente omologazione». Il concetto di arte Aim (Astratto, Informale e Materico) seguito da Demartino si riflette così nel mondo della moda. «Trasformare in qualcosa di unico un accessorio significa ribaltarne la concezione e la natura, rendendolo singolare e irripetibile. In questo modo, espressività artistica e originalità si sposano nel segno della fashion art».

Durante l’evento, sarà esposto anche un dipinto di Milena Demartino che, attraverso il colore e la materia, esplora l'esperienza della percezione visiva del movimento e delle sensazioni dell'anima. Da sempre ispirata all’espressionismo astratto del pittore statunitense Jackson Pollock, il suo pensiero è direzionato alla profondità dello spazio e a creazioni di paesaggi cosmici, legati indissolubilmente con la materia: «Il mio concetto di arte unisce stili, mode e arti diverse – conclude Demartino – e nei miei quadri l’unione fra il colore e la materia diventa un grido di vita e libertà».

Per poter partecipare è necessario inviare una mail a milenademartino@hotmail.it

31/12/2018
~2.7km

CAPODANNO 2019 TAORMINA LA GIARA

Capodanno 2019 a Taormina
**** LA GIARA CLUB ****
.
Cenone / Disco / Soggiorno
PRENOTAZIONI 346.1802554


Uno dei club più esclusivi di tutta La Sicilia,

LA GIARA è il fulcro del divertimento notturno nella costa Jonica ed è considerato il ritrovo più bello e suggestivo di Taormina.

La Giara accoglie celebrità del mondo della moda e dello spettacolo, in grado di apprezzare l'atmosfera raffinata e piena di glamour, nonché la qualità della musica e della Ristorazione.


Location da sogno a due livelli con una incomparabile veduta sul golfo di Naxos e l'Etna!


Il Top di assoluto livello, stile e gusto.
–––––––––––––––

MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

Cenone + Discoteca: euro 160 a persona

Solo discoteca: uomo euro 30 – donna euro 25 (in lista nomitativa)

Tavolo riservato Discoteca: euro 80 a persona
con una bottiglia di vodka GreyGoose 70cl + 1 prosecco Martini, RedBull, lemon e frutta ogni 5 persone; oppure in alternativa 1 bottiglia di Champagne a scelta tra Veuve Cliquot / Moet Chandon.

N.B.
Possibilità di prenotazione camere fino ad esaurimento
Servizio Navetta su richiesta
–––––––––––––––

MENU' CAPODANNO

CENONE DI SAN SILVESTRO 2018/2019


BENVENUTO DELLO STAFF:
quenelle di ricotta con pomodorino confit e tartar di tonno, crumble di frolla salata.


ANTIPASTO:
polpo croccante a bassa temperatura su passatina di fave;
germogli di ginocchietto selvatico e funghi cardoncelli;
gambero mazara scottato su spuma di patate e verdurine al profumo di tartufo.

PRIMI PIATTI: 
riso Carnaroli, pere, noci e scaglie di Piacentinu Ennese.
raviolo di crostacei con vellutata di datterino.

SECONDO: 
pesce cobia in cartoccio ai Frutti di Mare;
momento augurale con zampone, lenticchie, uva e flute di prosecco

DESSERT:
mousse di frutti esotici con sbriciata croccante di Biscotto


ATTENZIONE, SI AVVISA LA SPETT.LE CLIENTELA CHE:
EVENTUALI ALLERGIE, INTOLLERANZE, PREFERENZE ALIMENTARI ECC. DOVRANNO ESSERE COMUNICATE AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE IN QUANTO SAREMO IMPOSSIBILITATI A FARE CAMBIO PORTATE LA SERA STESSA.

Euro 160,00 per persona
(esclusa la bottiglia per il brindisi di mezzanotte)
PRENOTAZIONI 346.1802554

O CLICCA SUL SITO https://www.eventitaormina.it/

06/10/2018
~5.0km

Corso Di Training Autogeno - Formazione Per Operatori

Da Sabato 06 Ottobre 2018 a Domenica 20 Gennaio 2019 - dalle ore 16:00
Scuola Mental Coach - Via ​riccardo Grazioli Lante, 7 - Roma (RM)

 

Scuola Mental Coach
VIVERE IN POSITIVO
Roma

Corso di formazione
per OPERATORI di
TRAINING AUTOGENO
a Roma

Docente

COS'E' IL TRAINING AUTOGENO

E' una tecnica di rilassamento ideata intorno al 1930 dallo psichiatra tedesco Johannes Heinrich Schultz. Si pratica da soli, sdraiati oppure seduti, ripetendo con la mente semplici formule verbali, che generano profonde modificazioni positive del sistema neurovegetativo.
 
Usata da decine di anni con grande successo in sala parto, nelle competizioni sportive e nella psicologia clinica, il Training Autogeno consente una riduzione generale della tensione emotiva, abbassa il livello di stress, permette un maggior controllo dell' ansia e favorisce il recupero delle energie. Ed è un ottimo strumento di autoterapia immaginativa.

OBBIETTIVI DEL CORSO

Formare operatori di Training Autogeno, in grado di condurre gruppi di apprendimento e di guidare persone in sessioni individuali. Il corso offre solide basi teoriche, chiare esercitazioni pratiche ed esperte consulenze di evoluzione tecnica.

DATE

Il corso prevede 3 incontri teorici e pratici, per un totale di 48 ore
1° incontro OTTOBRE 2018 - Sabato 6 e Domenica 7 - 16 ore 
2° incontro NOVEMBRE 2018 - Sabato 24 e Domenica 25 - 16 ore 
3° incontro GENNAIO 2019 - Sabato 19 e Domenica 20 - 16 ore

Il docente - FULVIO FIORI
Scrittore e terapeuta della parola, è docente di Training Autogeno da quasi 40 anni, gli ultimi 4, all'Università della Terza Età, UTE Duomo Milano – Insegna Meditazione e Visualizzazioni Creative, è Master Reiki e istruttore di Tai Chi Chuan e Chi Kung – Spesso ospite in trasmissioni televisive (GEO, TG2 Costume & Società…), ha pubblicato opere di narrativa in classifica fra i libri più venduti (tra cui i suoi famigerati aFIORIsmi, cult sul web, sui diari Comix e tradotti negli USA) e fortunati manuali dedicati al benessere. Ha ideato due metodi creativi di crescita personale: Bioscrittura e Teatro Olistico, di cui tiene corsi aperti a tutti e percorsi di formazione per psicologi, counselor, operatori olistici...

La Scuola Mental Coach
Vivere in Positivo - ROMA
Via ​Riccardo Grazioli Lante n. 7
Tra i tanti corsi proposti dalla Scuola Olistica Vivere in Positivo, una grande scelta creativa nella formazione, potendo così concentrare le forze sugli argomenti che rispondono effettivamente alle attitudini personali.
Dal corso di Autostima, Comunicazione Efficace
a come applicare il Pensiero Positivo, alla Legge
di Attrazione, One Brain, Reiki, Casa Therapy, Eft al Corso Formazione Mental Coach, Corso Formazione Life Coach, Reiki - E.F.T. 1-2-3 Livello e Corso Insegnanti E.F.T - nella Scuola Olistica Vivere in Positivo puoi scegliere il TUO CORSO e potrai regalare un buono aperto a chi vuoi ; in modo che
la persona fortunata potrà scegliere liberamente
il tema che più la rappresenta e il corso che più predilige.

DIPLOMA FINALE

A chi terminerà con successo il corso, sia a livello teorico che pratico,
la Scuola Mental Coach rilascerà un diploma di OPERATORE DI TRAINING AUTOGENO, valido a tutti gli effetti di legge.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
viverepositivo@yahoo.it - 339 |4350394

22/06/2020
~5.4km

#VASCO Live KOM 016 - PULLMAN dalla Sicilia Palermo Agrigento Caltanissetta Catania Siracusa - info 334.8976713

PULLMAN DALLA SICILIA
Palermo Messina Catania Siracusa Catanissetta Agrigento Enna
VASCO in concerto 22/23/26/27 giugno Stadio Olimpico Roma
www.busXconcerti.it
Disponibilità di biglietti concerto
Giorno partenza 21 giugno 2016
prenota su www.busXconcerti.it
contattaci 334.8976713 live.bus@live.it
DISPONIBILI BIGLIETTI CONCERTO
PULLMAN per Vascolizzati da

AGRIGENTO €85,00 con fermata da
piazza Rosselli.

CALTANISSETTA €85,00 con fermata da
Mc Donald.

ENNA €85,00 con fermata da
Terminal Bus.

SIRACUSA €80,00 con fermata da
Camposcuola Giuseppe Di Natale - Priolo G - Melilli.

CATANIA €80,00 con fermata da
Acireale rifornimento eni

MESSINA €80,00 fermata con fermata da
Traghetti Caronte.

VILLA SAN GIOVANNI €80,00 con fermate da
Traghetti Caronte

PALERMO €80,00 raggiungibile presso stazione di Messina.

FERMATE SU RICHIESTA
www.busXconcerti.it
cell..... 334.8976713
email ....live.bus@live.it
20/09/2018
~7.1km

Teatro Flaiano - Stagione 2018/2019

Da Giovedì 20 Settembre 2018 a Domenica 26 Maggio 2019 -
Teatro Flaiano - Via Santo Stefano Del Cacco, 15 - Roma (RM)

Teatro Flaiano
Via Santo Stefano del Cacco, 15 (p.zza Argentina)  00186 - Roma 
tel. 06/37513571 - 06/37514258  -  info.teatroflaiano@gmail.com
Direttore artistico Antonello Avallone

Programma stagione 2018/2019

DAL 20 SETTEMBRE AL 14 OTTOBRE 2018
I due della Città del Sole presentano
Antonello Avallone         
“NON E’ VERO…MA CI CREDO”
di Peppino De Filippo
con cast da definire

Il commendatore Gervasio Savastano è tormentato dalla superstizione; i suoi affari non vanno bene e lui ritiene che la colpa sia di un suo impiegato, Belisario Malvurio, cui attribuisce un influsso malefico. Anche in famiglia ci sono problemi: sua figlia Rosina si è innamorata di un giovane impiegato, che il commendatore ritiene non all'altezza della ragazza. All'improvviso, però, la fortuna sembra ricordarsi del commendator Savastano;  in azienda arriva un giovane, Alberto Sammaria, gobbo, e con il suo arrivo gli affari cominciano di colpo ad andar bene. Tutto sembra filare liscio, ma il diavolo ci mette lo zampino: Alberto Sammaria confessa al commendatore di essersi innamorato di Rosina, e per questo motivo è costretto a dare le dimissioni. Il commendatore è disperato, ma troverà una soluzione: il matrimonio si celebra, ma…

scene e costumi  Red Bodò
regia Luigi De Filippo  ripresa da A. Avallone

-----------------------------------------------------------

DAL 25 OTTOBRE ALL’ 11 NOVEMBRE 2018
Antonello Avallone
“NOVECENTO”
di Alessandro Baricco

Antonello Avallone mette a frutto tutte le sue doti interpretative e si cimenta con il bellissimo monologo di Baricco da cui è stato tratto il famoso film “La leggenda del pianista sull’Oceano”.
Una interpretazione personalissima, che tocca tutte le emozioni, dal sorriso al pianto, dalla comicità al dramma, dall’ironia al surreale, che conduce lo spettatore nelle sfere più intime dei sentimenti, delle emozioni, attraverso il mito e la leggenda. La musica jazz di sottofondo colora fortemente lo spettacolo  diventando spesso travolgente protagonista della storia, immergendo il pubblico in una dimensione nuova e sconosciuta. La storia di un pianista eccezionale, capace di suonare una musica meravigliosa.
Uno spettacolo intriso di elementi poetici, capaci di toccare gli animi degli spettatori.

scene e costumi Red Bodò
regia Antonello Avallone

--------------------------------------------------------------

DAL 15 AL 25 NOVEMBRE 2018
Iaia Forte
“ODISSEA PENELOPE”

Liberamente ispirato all’ODISSEA di Omero, lo spettacolo di portata affabulatoria che si radica nell’impegno civile, è un viaggio ironico e struggente attraverso i luoghi visitati da Ulisse e raccontati dalla voce femminile di Penelope, Iaia Forte che con abile trasformismo vocale, veste i panni dei personaggi coinvolgendo gli spettatori nel gioco teatrale delle diverse metamorfosi. Gli eroi omerici, attraverso la riscrittura e la regia di Giuseppe Argirò, diventano grotteschi, brillanti; privati della loro antichità rinascono moderni e profondamente umani in un’interpretazione che si avvale di un repertorio musicale, particolarmente accattivante e sofisticato, con brani di Debussy, Chopin, Nyman, Schumann, Piazzolla.

drammaturgia e regia di Giuseppe Argirò

-------------------------------------------------------------

DAL 06 AL 16 DICEMBRE 2018
Giuseppe Manfridi
“IL DISCORSO DEL CAPITANO”
di Giuseppe Manfridi

IL DISCORSO DEL CAPITANO appartiene alla serie DIECI PARTITE, progetto che Giuseppe Manfridi ha ideato con Daniele Lo Monaco iniziandolo a scrivere e a portare in scena nel 2009, e che ora giunge al suo settimo capitolo. Protagonista assoluto di quest’ultimo capitolo della saga è Francesco Totti, nell’ultima partita della sua carriera. In una sorta di backstage della settimana precedente l’incontro, l’epopea calcistica di Totti viene rievocata attraverso un intarsio di cronache che accostano squarci di realtà umana al clamore della ribalta; mentre le vicende di una partita assurda, quasi fuori controllo, cadenzano il comporsi di un risultato che solo a pochi istanti dalla fine troverà il gol del trionfo e della salvezza dall’incubo, facendo da preludio a un formidabile atto di crescita. Per quasi due ore non ci si annoia un minuto proprio per la qualità stilistica di Manfridi, per la sua collaudata vocazione a mescolare Kierkegaard e Totti, Wittgenstein e Mancini.

regia Claudio Boccaccini

------------------------------------------------------------

DAL 26 DICEMBRE 2018 AL 20 GENNAIO 2019
Antonello Avallone         
“LA FORTUNA CON LA “F“ MAIUSCOLA”
di Armando Curcio & Eduardo De Filippo
con Maria Cristina Fioretti, Geremia Longobardo e cast da definire

Una commedia comicissima, adatta anche ad un pubblico di giovanissimi, dalla trama accattivante, ricca di risvolti sorprendenti e pervasa da una toccante umanità. Giovanni, ridotto alla fame, accetta di legittimare un figlio in cambio di un lauto compenso economico. Il giorno dopo però, gli arriva una ingente eredità che può incassare solo se è senza figli… Lo spettacolo racchiude in sé tutti gli elementi tipici e tradizionali della commedia napoletana, ma arricchisce i meccanismi comici con mirabile estro di risorse, battute, atteggiamenti, espressioni colorite e notazioni umoristiche  che danno al tutto un carattere dai contorni umani forti e definiti. Delizioso, esilarante e, al contempo, fortemente toccante e profondamente umano il rapporto di Giovanni con Erricuccio, giovane figlio adottivo, dolcemente in difficoltà di inserimento sociale.

scene e costumi Red Bodò
regia Antonello Avallone

---------------------------------------------------------------

31 DICEMBRE 2018   SERATA SPECIALE DI CAPODANNO  

DAL 05 AL 17 FEBBRAIO 2019
Paolo Triestino      Giovanni Baglioni
“NOTE DI CIOCCOLATA”

Difficile arrivare dritti all’anima. Musica e cioccolata ci riescono: gratificano, emozionano, uniscono, ci fanno sorridere. Da sempre. Dal dio atzeco Quetzalcoatl che arrivò sulla terra con in dono un albero di cacao rubato agli dei, a Trudi Birger che l’ha sognata per anni nel campo di concentramento di Stutthof, alla Nutella nascosta anche a se stessi nei luoghi più impensati. Ma esiste una musica fondente? E al latte? Con le nocciole?
O bianca? Un attore divoratore di fondente 100% ed un chitarrista anarchico al cioccolato all’arancia uniscono la loro passione in un racconto fuori dal comune, emozionante e divertente, poetico e…“gustoso”.    

musiche di Giovanni Baglioni
scritto e diretto da Paolo Triestino

-----------------------------------------------------------------

DAL 21 FEBBRAIO AL 10 MARZO 2019
Gennaro Duccilli
“DR. JEKILL  &  MR. HYDE”
di R. L. Stevenson

Unica versione in prosa dell’opera di Stevenson, vincitore del contest Lazio Creativo 2017 (Regione Lazio), lo spettacolo, dalla trama avvincente, trasporta lo spettatore direttamente nella Londra di fine ‘800, durante la seconda rivoluzione industriale, grazie alla scenografia strutturata su tre piani, ideata e realizzata dall'artista internazionale Sergio Gotti, ad abiti di alta sartoria teatrale e ad un cast di 12 attori e 3 comparse. “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde” è considerata la più importante opera di Stevenson, ed è uno dei più grandi classici della letteratura fantastica di tutti i tempi. La trama del racconto trae origine da un incubo dell’autore che, fortemente impressionato dallo “spirito malvagio” che aveva abitato la sua notte, decise di mettersi al lavoro e scrisse, in poche ore, quello che sarebbe diventato il suo capolavoro. “Quel forte senso della doppiezza che si annida nell’uomo è qualcosa che a tratti cattura e sovrasta la mente di ogni creatura pensante”.

scenografia Sergio Gotti
regia Gennaro Duccilli

-----------------------------------------------------------

DAL 21 MARZO AL 07 APRILE 2019
Antonello Avallone
“OMAGGIO A ENNIO FLAIANO”
La guerra spiegata ai poveri – La donna nell’armadio   di Ennio Flaiano
con cast da definire

Due atti unici per omaggiare l’autore che da il nome a questo teatro. Nel primo, un gruppo di cinici ministri, nel chiuso di una riunione, illustrano, soddisfatti, programmi e strategie da adottare per l’imminente inizio di una guerra. Facendosi beffa del valore della vita umana, essi si convincono della necessità di un nemico ad ogni costo, tale da giustificare i loro singolari stratagemmi. Scritto nel ’46, è un’apologia sulla guerra che racchiude in sé temi ancora drammaticamente attuali. Si discute di guerra seduti comodamente in poltrona, tra inquietanti risate e deliranti strategie.  Nel secondo, un piccolo “giallo”, il poeta Antonio, solo nel suo studio, riceve la visita di un Commissario e due poliziotti. Si sta indagando attorno ad un non meglio precisato delitto. La discussione prende diverse strade ma il gioco è chiaro: il Commissario vuol sopraffare Antonio e questi tenta in ogni modo di uscirne. Una lotta senza tregua né traguardo. Esce, in questi due testi, la figura di un intellettuale arguto, profondo e ironico, moralista laico "in grado di travestirsi da gran frivolo per far intendere le cose più serie".

scene e costumi Red Bodò
regia Antonello Avallone

-------------------------------------------------------

DAL 09 AL 26 MAGGIO 2019
“UOMINI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI” 
con Federico Perrotta, Andrea Carli, Salvatore Mincione, Ferdinando Smaldone
e con  Valentina Olla

La commedia “cult” più copiata e imitata, rappresentata da 23 anni.  Un film nel ’95, una versione televisiva per Palcoscenico Rai2 nel ’97, per PALCO E RETROPALCO nel 2009. Tradotta in inglese, francese, spagnolo, greco e polacco. 137 risate e 20 applausi a scena aperta in 115 minuti di spettacolo! Quattro amici si vedono ogni lunedì sera, da 12 anni, per giocare a poker; una sera uno di loro arriva dopo aver litigato con la moglie; è nervoso, fuori di sé, al punto che è impossibile giocare; i quattro amici iniziano a discutere, sempre più animatamente e decidono che è meglio lasciar perdere il poker, la serata è rovinata; ad un tratto però uno di loro ha un'idea brillante: perché non fare una cosa diversa, cercare una "signorina" che venga ad allietare la loro serata? Dopo altre discussioni e ricerche, esilaranti, finalmente suona il campanello e si presenta... lei, una ragazza bellissima, simpatica, spiritosa, ironica, insomma sembra davvero un'apparizione ed i quattro amici perdono la testa; la ragazza tiene testa a tutti e quattro e alla fine si rivelerà essere...
qualcosa di assolutamente diverso da ciò che tutti hanno pensato.

scritto e diretto da Rosario Galli

-------------------------------------------------------

PREZZI ABBONAMENTI

ABBONAMENTO A 9 SPETTACOLI  LIBERO o A POSTO FISSO      
PLATEA INTERO  € 162,00   -   PLATEA RIDOTTO   € 144,00
GALLERIA  INTERO  € 144,00   -   GALLERIA RIDOTTO    € 126,00

MINI ABBONAMENTO A 5 SPETTACOLI A SCELTA LIBERO o A POSTO FISSO
PLATEA  o  GALLERIA  € 95,00

PER I PRIMI CENTO CHE ACQUISTERANNO L'ABBONAMENTO I PREZZI SARANNO

PLATEA INTERO  € 144,00  -  PLATEA RIDOTTO  € 126,00

PREZZI BIGLIETTI
PLATEA INTERO € 25,00  -  PLATEA RIDOTTO € 20,00
GALLERIA INTERO € 20,00  -  GALLERIA RIDOTTO € 18,00
PLATEA RIDOTTO CRAL € 18,00 -  GALLERIA RIDOTTO CRAL € 16,00

PER LA POMERIDIANA DEL SABATO SONO PREVISTI BIGLIETTI A PREZZO RIDOTTO

ORARIO SPETTACOLI: 
giovedì e venerdì ore 21.00 - sabato ore 17.00 e ore 21.00  
domenica e festivi ore 17.30

20/10/2018
~8.4km

Ivan Venerucci Italian Style, collezione autunno/inverno !

Presentazione esclusiva delle nuove linee di abbigliamento uomo, donna e bambino.

Altresì, accessori moda e complementi d'arredo.

Tutti gli articoli sono in edizione esclusiva e limitata, realizzati graficamente dal digital artist e designer italiano Ivan Venerucci.

Articoli NON IN VENDITA NEI NEGOZI, ma acquistabili ESCLUSIVAMENTE all'interno del sito produttore il cui link è qui presente in descrizione !

Carica Eventi Gratis Carica Luoghi Gratis