28/09/2017
~6982km

Presentazioni Dolby Atmos

Victoria Cinema è lieta di presentare al suo pubblico la nuova sala 6 con l'impianto DOLBY ATMOS, il più innovativo impianto audio!
Per farvi conoscere al meglio questa tecnologia
Giovedì 28 Settembre alle ore 17:50 - 21:00 abbiamo pensato di farvi rivedere STAR WARS - il risveglio della forza a soli 3€

Le prevendite sono disponibili su www.victoriacinema

Dolby Atmos, il cinema come non l'avete mai sentito ^^
10/10/2017
~6982km

41° Psicoaperitivo Al Cinema

41° PsicoAperitivo al Cinema Victoria – “Giornata Nazionale della Psicologia 2017”

Martedì 10 ottobre è la Giornata Nazionale della Psicologia.

Festeggiate insieme Al Centro della Psicologia questo giorno speciale!

Cosa succederà nel 41° PsicoAperitivo che si svolgerà presso il Cinema Victoria di Modena?
19.00 – 20.00 – Aperitivo al primo piano del Cinema Victoria
20.00 – 20.10 – Introduzione al film
20.10 - 21.45 – Film “Noi siamo tutto”
21.50 – 22.20 – Parleremo e ci confronteremo insieme su relazioni amorose, genitoriali, amicali, ecc.
Il nostro obiettivo è quello di toccare ed affrontare temi attuali ed importanti scoprendo nel contempo come con la psicologia ci si possa divertire ed appassionare, senza prendere tutto troppo sul serio.
Il tema di quest’anno è: “Periferie Esistenziali”.
L’obiettivo dell’Ordine degli Psicologi che ha organizzato la Giornata Nazionale della Psicologia è infatti quello di sottolineare l'importanza della figura dello psicologo nel miglioramento esistenziale, nella cura del benessere emotivo e relazionale della persona, che tornano ad essere messi al centro della propria vita. Periferia è un luogo distante dal centro che lo racchiude, essendone il bordo, determina lo spazio e la superficie. Per arrivare al centro occorre passare per la periferia. Spesso ci concentriamo troppo sul centro e non curiamo “le periferie”.
La dott.ssa Agata Rakfalska-Vallicelli e la dott.ssa Monica Orma parleranno delle distanze relazionali, ovvero dei confini e dei limiti nelle relazioni d’amore, d’amicizia, genitoriali.
Dopo la proiezione del film apriremo la discussione sul tema della giornata. Ci sarà spazio per le vostre domande legate alla trama del film oppure a curiosità sulla figura dello psicologo e sulla Terapia Breve Strategica che esercitiamo nei nostri studi.

Come iscriversi?
L’iscrizione è online, attraverso Eventbrite, cliccando sul link - https://www.eventbrite.it/e/biglietti-41-psicoaperitivo-al-cinema-giornata-nazionale-della-psicologia-2017-37991813537
Si paga con la carta di credito. Lo PsicoAperitivo costa 25,90 euro – il prezzo include l’aperitivo (drink e buffet), il biglietto del film “Noi siamo tutto” e la discussione successiva.

Ci si può iscrivere solo attraverso questo canale poiché l’evento è a numero chiuso e quindi non possiamo garantire che ci siano dei posti liberi per chi si presenta senza il biglietto acquistato via online. Per la registrazione verrà richiesto il nome, il cognome, l’indirizzo e-mail e il numero di persone che si vuole iscrivere.
Dopo aver acquistato il biglietto, stampalo e presentalo all’entrata del Cinema. Ti servirà per ricevere il buono per il buffet (da consegnare al bar del primo piano) e per il film (da consegnare all’entrata della sala).

Chi conduce la serata?
2 Psicologhe e Psicoterapeute Brevi Strategiche – la dott.ssa Agata Rakfalska-Vallicelli e la dott.ssa Monica Orma. Se avete delle domande, scrivete a info@agatarakfalska.com oppure chiamate il numero 334 81 31 045.Per saperne di più, controlla la nostra pagina Facebook “Al Centro della Psicologia”.Ci vediamo martedì 10.ottobre dalle 19.00!
Agata e Monica
30/09/2017
~6997km

Presentazione disco MALAPASSIONE°°°Fangoraro+Djset DomeLaMuerte

Eccoci giunti ad un evento attesissimo. I Fangoraro sono pronti a presentare al pubblico il loro ultimo disco °°° MALAPASSIONE°°°, registrato e prodotto agli Studi Magnitudo.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

SABATO 30 SETTEMBRE @CINEMALUMIERE DI PISA ORE 22.00 + DJ SET DI DOME LA MUERTE

INGRESSO GRATUITO!!!!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Malapassione è un disco dalle tinte notturne e calde che contiene dei piccoli momenti di riflessione sui rapporti affettivi che si intrecciano con fantastiche e inquietanti apparizioni.
Le atmosfere trascinano in un mondo abitato da personaggi ambigui ma sempre chiari nei loro intenti e caratterizzati da un bisogno incessante di superare i propri limiti e andare al di là del prevedibile, oltre le colonne.
Le note distorte, le melodie dissonanti e la voce alle volte sporca e incerta raccontano di un'esistenza al limite, fra realtà e finzione, di un tentennare continuo davanti alle contraddizioni della vita e delle emozioni.
Malapassione, in modo confuso e naif, accoglie la sfida alla vita che mette in gioco la purezza di un “candore” che si sporca al contatto con passioni corrotte e ancestrali.

Fangoraro è un progetto musicale che nasce nel 2015 dall'incontro fra musicisti di varia provenienza e Angelique, attrice di teatro. Il progetto vede come principale caratteristica la contaminazione reciproca dei due mondi artistici della musica e del teatro. Le atmosfere e le sonorità diventano maggiormente insinuanti nel momento in cui parti recitate, parlate o enfaticamente interpretate irrompono nella canzone. I testi, risultato della collaborazione fra Lorenzo Ughi (compositore e chitarrista) e Angelique, sono scritti in italiano, fatta eccezione per alcuni momenti in cui viene sperimentato l'uso di altre lingue, come l'inglese e il francese. Nel dicembre del 2016 viene mostrato al pubblico il primo esperimento, il singolo “Harry's Bar”, accompagnato da un video clip musicale dalle tinte calde e lynchane. Il singolo viene presentato al vecchio Cinema Lumière a Pisa e dà la possibilità al gruppo di iniziare un percorso di performance live fra le quali l'apertura del Metarock prima di Daniele Silvestri. Ma per coronare l'incontro artistico e la sperimentazione di un nuovo sound e di una nuova forma di spettacolo, c'è bisogno di aspettare l'uscita del primo disco che avverrà a settembre 2017.

I componenti del gruppo sono: Angelique (voce), Martz (basso), Lughi (chitarra) e Le Blonde (batteria).
25/09/2017
~6998km

Oltre lo Schermo al Cinema Arsenale - David Lynch

Programma:
Ore 19.30 Aperitivo di benvenuto e inaugurazione mostra "Remake Eraserhead" di AkaB
Ore 20.30 Lezione a cura di Marco Compiani, introduce Alessia Astorri (Associazione Doppio Sogno)
Ore 22.30 Proiezione del film "Eraserhead - La mente che cancella" di David Lynch

Ingresso: 8 euro

IN DREAMS - Un detour allucinato nella mente del regista di Missoula.
Attraversando la filmografia di David Lynch cercheremo di perderci dentro le sue ossessioni, con la piena consapevolezza che, come diceva Bowie, “We live inside a dream”. Tra nani e sue evoluzioni, sigarette, ceppi di legno, feti deformi e sedute di meditazione trascendentale.

Marco Compiani (Arezzo, 1985) critico cinematografico, è redattore della rivista Gli Spietati. Presidente dell'Associazione Doppio Sogno di Roma, è coideatore di Oltre lo Schermo - lezioni conviviali di cinema.
Lavora per la Vivo film.

Oltre Lo Schermo, le lezioni conviviali di cinema, torna a Pisa nella bellissima cornice del Cinema Arsenale.
L'evento è promosso dall' Associazione Doppio Sogno e Blueberry Factory.
Oltre Lo Schermo è nato ad Arezzo da un'idea di Marco Compiani (Associazione Doppio Sogno) e Giusi Nibbi (Vaegas Ideas) e dedicata al cinema e ai suoi protagonisti che fa dell’incontro tra l’informalità e la qualità dei contenuti il suo marchio caratteristico.
25/09/2017
~7054km

Hokusai dal British Museum

Un tour nella mostra del British Museum di Londra dedicata a Hokusai (1760-1849) l’artista giapponese che ha rivoluzionato l’arte occidentale folgorando gli impressionisti e lo stesso Van Gogh. Un’indagine, con riprese in 8K, sul più grande artista giapponese di tutti i tempi, autore di capolavori assoluti come la Grande Onda, xilografia della serie Trentasei vedute del monte Fuji. Esplorazioni nelle città di Tokyo, prestiti dalle più importanti collezioni europee e giapponesi, libri illustrati, dipinti e incisioni raccontano, grazie agli interventi di esperti, la nascita e lo sviluppo dello stile ukiyo-e e del mito assoluto di Hokusai.

Girato in Giappone, negli Stati Uniti e nel Regno Unito, il documentario ci permetterà di conoscere Tim Clark, il curatore della mostra, e Roger Keyes, appassionato studioso che da quasi 50 anni si dedica allo studio delle stampe di Hokusai. Sfruttando le potenzialità del digitale e delle tecnologie più innovative, avremo così l’opportunità di esaminare stampe e dipinti in nuovi modi, grazie ad anni di approfondimenti. Nel corso del documentario i due storici proporranno anche nuove interpretazioni di opere famose, indagando l’opera di Hokusai a 360 gradi.

Hokusai trascorre la sua vita studiando e celebrando l’umanità, oltre che esplorando in dettaglio il mondo della natura e quello degli spiriti. Nato nel 1760 in un Giappone isolato dal resto del mondo, Hokusai vive e lavora principalmente nella grande città di Edo (l’odierna Tokyo). All’inizio della sua carriera si cimenta con lo stile Ukiyo-e – l’arte del “mondo galleggiante”, con le sue immagini composte da cortigiani, poeti e attori kabuki. Successivamente si concentra sulla natura e soprattutto sul Monte Fuji, il vulcano giapponese che rappresentava per lui una fonte sacra di longevità e anzi persino il simbolo stesso dell’immortalità. I suoi disegni “manga”, le stampe e i dipinti mostrano lo sguardo generoso e profondo con cui Hokusai indaga l’essere umano. Perché comiche, drammatiche, attente al quotidiano o al sublime che siano, le sue opere celebrano gli individui in tutta la loro varietà. Del resto la vita dell’artista è punteggiata da una straordinaria gamma di successi e fallimenti.

A 60 anni Hokusai è ormai divenuto una figura di primo piano, ma la tragedia e il disastro lo hanno colpito in più occasioni nel corso della sua esistenza. Sua moglie è morta, lui ha avuto un ictus, suo nipote ha fatto bancarotta e il pittore ha trascorso gli ultimi anni in povertà con la figlia Oi, anche lei artista. Ma, sino alla fine, Hokusai non ha mai smesso di lavorare e di inseguire ininterrottamente la perfezione che sarebbe arrivata, secondo la sua previsione, all’età di 110 anni. Del resto, in un’epoca in cui l’aspettativa di vita media era di 45 anni, Hokusai vive sino a 90 e negli ultimi anni produce alcuni delle sue opere più belle e significative. Nella sua ultima vista dedicata al Monte Fuji, dipinta negli ultimi mesi di vita, un drago sorge esultante da una nube scura sopra la montagna sacra. Si tratta sicuramente di un simbolo di speranza nell’immortalità. Speranza realizzata a dire il vero: scoperto, venerato e copiato dagli impressionisti e da tantissimi altri pittori, oggi Hokusai è considerato uno dei più grandi artisti del mondo. E questo film evento è un nuovo tassello posato in quella direzione.
29/09/2017
~7054km

The Quantum Activist - La rivoluzione quantica

Cinema Odeon Firenze presenta il film documentario THE QUANTUM ACTIVIST, che verrà introdotto dallo psicologo Gioacchino Pagliaro (Direttore U.O.C. Psicologia Ospedaliera, Dipartimento Oncologico, Ausl di Bologna, Presidente dell’Attivismo Quantico Europeo Center for Quantum Activism (USA), Componente dell’Osservatorio Medicine Non Convenzionali della Regione Emilia-Romagna).

Il cambio di paradigma che sta avvenendo nelle scienze umane sta modificando la visione dell'uomo, della salute, della malattia e delle cure, evidenziando la rilevanza della mente e la questione del potere creativo della coscienza.

Nel nuovo paradigma l'uomo non è più considerato come un'entità separata, ma come un soggetto partecipante nella realtà circostante, che si estende oltre i suoi confini corporei, diventandone parte in modo inscindibile.

L'uomo è quindi un'entità interconnessa e interdipendente con gli altri esseri e con l'ambiente. Il film racconta questa rivoluzionaria prospettiva a partire dalle idee del fisico nucleare indiano Amit Goswami.

Il film sarà in versione italiana.
02/10/2017
~7054km

Blow-Up (versione restaurata)

Cinema Odeon Firenze e Cineteca di Bologna presentano BLOW-UP (1966), il capolavoro di Michelangelo Antonioni in VERSIONE RESTAURATA.

Thomas, un giovane e brillante fotografo londinese, passeggiando per caso in un parco pubblico scatta delle foto ad una misteriosa ragazza che si trova in compagnia di un uomo; lei, però, quando se ne accorge lo segue fino a casa e fa di tutto per sottrargli il rullino. Incuriosito, Thomas sviluppa i negativi, e ingrandendo le immagini si rende conto di avere tra le mani le prove di un omicidio.

Realizzato nel 1966 e girato a Londra, Blow-up è stata la prima pellicola in inglese diretta dal regista Michelangelo Antonioni, co-autore anche della sceneggiatura insieme a Tonino Guerra; prodotto da Carlo Ponti, il film ha riscosso a sorpresa un clamoroso successo internazionale e si è aggiudicato la Palma d'Oro al Festival di Cannes e la nomination all'Oscar per la miglior regia.

Blow-up è un film che si presta a tante interpretazioni, perché la problematica cui si ispira è appunto l’apparenza della realtà. […] L’esperienza del protagonista non è né sentimentale né amorosa, riguarda piuttosto il suo rapporto con il mondo, con le cose che si trova di fronte. È un fotografo. Un giorno fotografa due persone al parco, un elemento di realtà che sembra reale. E lo è. Ma la realtà ha in sé un carattere di libertà che è difficile spiegare. Questo film, forse, è come lo Zen: nel momento in cui lo si spiega lo si tradisce (Michelangelo Antonioni).

Le serie di immagini, primi piani e campi lunghi è un’avventura nel tempo. Il fotografo è un enigma, un sorprendente punto di collegamento tra definizione precisa e fantasia. La macchina fotografica raggiunge l’apice dell’obiettività: è la sola testimone di un crimine, e dunque il solo punto di contratto con il mondo esistente. Allo stesso tempo, la fotografia offre la miniatura ironica di un mondo governato dall’ambiguità, dalla precarietà e da un senso d’alienazione quasi ridicolo. Sono questi il paradosso e la ‘narrazione’ in cui entra il fotografo interpretato da David Hemmings (Peter von Bagh).
05/10/2017
~7054km

Anteprima Blade Runner 2049

Giovedì 5 Ottobre (alle ore 11.30 di mattina) al Cinema Odeon Firenze prima proiezione assoluta in versione originale con sottotitoli del film più atteso della stagione: BLADE RUNNER 2049,

Il film è diretto da Denis Villeneuve, con Ryan Gosling, Harrison Ford, Jared Leto e Robin Wright ed è ambientato 30 anni dopo i fatti raccontati nel primo Blade Runner diretto da Ridley Scott e tratto dal racconto di Philip K. Dick.
05/10/2017
~7054km

Camera con vista - 30° Anniversario

Giovedì 5 Ottobre (ore 20.30) Cinema Odeon Firenze, in collaborazione con Comune di Firenze, La Compagnia, The British Institute of Florence e New York University, presenta la serata di gala con il film CAMERA CON VISTA, alla presenza del regista James Ivory e degli attori Julian Sands ed Helena Bonham Carter.

A trent’anni di distanza dall’uscita nelle sale del celebre film vincitore di 3 Premi Oscar, che contribuito a diffondere l’immagine di Firenze nel mondo, la città celebra questo importante anniversario con la proiezione della versione restaurata del film (in inglese con sottotitoli in italiano).

Nel 1907, guardata a vista e scrupolosamente protetta da Charlotte, una solerte cugina zitella, la giovane Lucy, appartenente a facoltosa famiglia inglese, viene a visitare Firenze e prende alloggio alla pensione Bartolini, senza poter avere la promessa “camera con vista”. A cena gli Emerson, due signori inglesi padre e figlio, offrono a Lucy di poter scambiare le camere per esaudire il suo desiderio. L’incontro con il giovane George Emerson, di abitudini più libere, incontrollato e un po’ stravagante, scombina la vita piuttosto compassata imposta a Lucy dalle rigide usanze vittoriane della famiglia, e le offre un parametro di confronto nelle riservatissime vicende sentimentali che seguiranno al rientro in Inghilterra, quando, fidanzata per iniziativa dei suoi all’impeccabile e noioso Cecil Vyse, sta per spegnere nella convenzione-bene che le è imposta la sua vivace spontaneità. A Firenze, nella “camera con vista” ritornerà in viaggio di nozze. Ma con George.
05/10/2017
~7082km

Blade Runner 2049 - in lingua originale al CinemaCity

Nuovo grandioso appuntamento per il Festival Premiere del Ravenna Nightmare!
Sul grande schermo del CinemaCity di via Bini arriva l'attesissimo BLADE RUNNER 2049 in lingua originale sottotitolato (5 ottobre 2017 ore 20.30, ingresso 5 euro).

Nel seguito del capolavoro del 1982, l'agente K della polizia di Los Angeles scopre un importante segreto che potrebbe minare le sorti dell'intera umanità, gettandola nel caos. K si mette quindi alla ricerca di Rick Deckard (!!!), l'ex blade runner scomparso da oltre trent'anni, per capire come agire. Ma qualcuno lo segue...
Regia di Denis Villeneuve
Con Ryan Gosling, Harrison Ford, Ana de Armas, Jared Leto
Carica Eventi Gratis Carica Luoghi Gratis